11/18/2014

Art ventriloquism n. 1 e n.2 - ritagli che qualificano, strutturano, riscrivono e si prendono GIOCO dello spazio



L'avresti immaginato... nella grotta c'è luce

«L'adulto sensibile sa che il mistero della sua vita riposa nella lontana infanzia: regione di trasalimenti, di scoperte oscure e veementi. Tenere, tenere, tenere stretto fino alla morte ciò che hai amato anche un solo mattino, significa bisogno supremo di fedeltà, ostinato principio che si oppone ai tanti tradimenti, come pure alle futili dilapidazioni dell'esistenza, o a qualunque malinconica evocazione della giovinezza finita colpendo il centro indifeso della memoria, là dove pullula di verità e di luce». (Michele Mari, Tu, sanguinosa infanzia)



8/12/2014

what's wrong with me?

Moments of silence bring you some panic. After a while, however, you learn to live with it and instead of asking the analyst "what's wrong with me?" you begin to be surprised of your life and  mind...

Le double monde


Do you agree with me that the back of a collage is very attractive? in this way the tendency to symmetry that often attractrs me is bypassed....



I am an art ventriloquist and my collages speak with the voice of visual and existential past experiences

m'amenez-y

2/03/2014

La ragazza con l'orecchino di perla

Mi fa un po' ridere l'idea di creare l'Evento per i quadri, (ragazza con l'orecchino di perla a Bologna con anteprime e visite "private" a 40 euro) ma se può servire va bene, a dire la verità mi sarebbe piaciuto togliere la sacralità e la distanza, invece di aggiungerla, spero che chi si avvicina poi non si "allontani" in mancanza di stimoli "telecomandati" .

10/25/2013

Che ora è laggiù?

mettiamo 45 anni

"A una certa età" seguitava "tutto ciò che abbiamo fatto non ci basta più; ha servito solo a renderci quelli che siamo. E così come siamo, ora che siamo veramente noi, quelli che abbiamo voluto o potuto essere vorremmo incomincaire a vivere nuovamente, consapevolmente, secondo i nostri gusti di oggi. Invece, dobbiamo seguitare a vivere la vita che abbiamo scelto quando eravamo altri." ... Poi quasi pentito di essersi lasciato andare ha aggiunto ridendo che bisognerebbe stabilire un'età, "quarantacinque anni, mettiamo" oltre la quale si avesse diritto a essere soli al mondo, e a poter scegliere daccapo la propria vita....Alba de Céspedes Quaderno proibito

(nella foto: kintsugi, la bellezza nel difetto, dopo una frattura)