6/18/2015

iron on reverse side - papertayloring n.2

Some people turn sad awfully young,“ he said. “No special reason, it seems, but they seem almost to be born that way. They bruise easier, tire faster, cry quicker, remember longer and, as I say, get sadder younger than anyone else in the world. I know, for I’m one of them.”
—     Ray Bradbury, Dandelion Wine

6/11/2015

Cool Iron on Reverse Side (papertayloring nr.8)


I chose not to reflect my ego, but to offer the viewer what I saw in life: beauty, truth and wisdom are really in the eye of the beholder.

Ho scelto di non riflettere il mio ego, ma di offrire all'osservatore ciò che ho visto nella vita: la bellezza, la verità e la saggezza sono davvero negli occhi di chi guarda.

Roy Lichtenstein

5/06/2015

I giardini - Jorge Guillén

I giardini

Tempo in profondo; scende sui giardini.
Guarda come si posa. Ora s’affonda,
è tua l’anima sua. Che trasparenza
di sere unite insieme per l’eterno!
La tua infanzia, sì, favola di fontane…


Jorge Guillén

5/04/2015

what makes a photograph so powerful....

I think that what makes a photograph so powerful is the fact that, as opposed to other forms, like video or motion pictures, it is about stillness. I think the reason a person becomes a photographer is because they want to take it all and compress it into one particular stillness. When you really want to say something to someone, you grab them, you hold them, you embrace them. That’s what happens in this still form.
— Joel-Peter Witkin (via thereyouwere)

I feel fine with the "hive" bracelet


nutrire il pianeta, EXPOi?

<< Sei proprio tu


Water cycle


4/23/2015

water taps

  • L'acqua non oppone resistenza. L'acqua scorre. Quando immergi una mano nell'acqua senti solo una carezza. L'acqua non è un muro, non può fermarti. Va dove vuole andare e niente le si può opporre. L'acqua è paziente. L'acqua che gocciola consuma una pietra. Ricordatelo, bambina mia. Ricordati che per metà tu sei acqua. Se non puoi superare un ostacolo, giragli intorno. Come fa l'acqua. (Margaret Atwood, il canto di Penelope)
  • Water does not resist. Water flows. When you plunge your hand into it, all you feel is a caress. Water is not a solid wall, it will not stop you. But water always goes where it wants to go, and nothing in the end can stand against it. Water is patient. Dripping water wears away a stone. Remember that, my child. Remember you are half water. If you can’t go through an obstacle, go around it. Water does. 
    (Margaret Atwood, the Penelopiad) 

tribute to Auguste Rodin "Danaide" (1886)

4/09/2015

Génie d'étoile


Noi sappiamo sempre più di quanto crediamo di sapere: ma non riusciamo a penetrare nel nostro subcosciente. Esso è là e non possiamo raggiungerlo. Ma chi l'ha nutrito, chi ha rimpinzato la sua cantina senza porte nè scala, che serve a farci sentire ricchi solo a battere con le nocche sulle sue pareti e solo a tastarla sentendola piena?
E' possibile che le paure dell'infanzia o le sensazioni gioiose nel percepire la prima luce della bellezza ci guidino poi, lungo tutto il tragitto, tramutate in sicuri guardrail che limitano la strada? Da quel tempo, da quei messaggi non verbali, da quelle sensazioni ho tratto i miei canoni estetici, destinati a captare ogni altra armonia.
Renata Pucci di Benisichi
Scusate la polvere
Sellerio Ed. Palermo

elogio del fiocco





Quando mia madre entrò nella grande stanza da pranzo dal soffitto a cassettoni, quattordici seggiole Kohn si mossero contemporaneamente per dar modo ai parenti convenuti di girarsi a guardarla. Aveva diciannove anni. Un vestito di leggero velluto azzurro pervinca e una gran fascia di moire dello stesso colore che le cingeva la vita da 35 centimetri e si concludeva dietro in un nodo gigantesco visibile anche di fronte, creazione di Finzi di Bologna, se ricordo bene. A proposito dell'enorme fiocco, mia madre era esponente ufficiale di una pregevole teoria sulla bellezza dell'abnorme. Ciò che è esagerato, in rapporto all'insieme, troppo alto o fuori misura o vistoso, deve, per dare quel tocco speciale di eleganza, esser fatto di materiale pregiato e coniato da una mano esperta e raffinata, per rincorrere, nella dismisura, una intrinseca, armoniosa proporzione. Così per la parrucca di Nefertiti o per le lunghe dita ed il ventre della moglie del banchiere Arnolfini o per gli obelischi di Atshepsut, o per lo strascico di Diana. Vi ricordate del grande fiocco viola che portano le tre figure in nero nel dipinto di Delvaux, "la voie publique"?
Busto di NefertitiJan van Eyck, ‘The Arnolfini Portrait’ (1434). Oil on oak panel of 3 vertical boards; National Gallery, London.
obelisco di Hatshepsutabito-sposa-lady-diana


Renata Pucci di Benisichi
Scusate la polvere (fiaba vera di un'infanzia aristocratica a Petralia PA)
Sellerio Ed. Palermo

3/24/2015

raindrops


« Ogni nuova verità nasce nonostante l'evidenza»
« Toute nouvelle vérité naît malgré l'évidence»
Gaston Bachelard

circles (contro la simmetria)


"Che cosa fa uno quando si dice che fa dell’arte? Beh, fa sempre delle cose un po’ sgangherate, perché in questo campo se uno impara il mestiere, allora meglio che smetta." Ermanno Cavazzoni - il limbo delle fantasticazioni.




3/13/2015

uno... due... tre... dolce vita



Displacement and surprise, Sigmund Freud argued, are key elements in serious jokes: Put something somewhere we don’t expect to find it and you raise provocative and amusing questions. Collage inspired by Giuseppe Arcimboldo (1526-1593), the greatest visual comedian of the Italian Renaissance, who made displacement the theme of his art.